Non sei registrato? Registrati                                  

Coperture sostenibili

IL FATTORE AMBIENTALE

Un altro aspetto della nostra responsabilità aziendale, che è diventato un imperativo da sviluppare e da implementare sempre più, è la nostra risposta al mutamento climatico. Riconosciamo che il mutamento climatico è probabilmente il problema più grande che ci troviamo ad affrontare nel mondo di oggi.

Le conseguenze del mutamento climatico sono viste e sentite con grandissima intensità in tutto il mondo e ce ne accorgiamo fortemente nel corso dei nostri interventi a livello globale.
Come tutte le aziende al giorno d’oggi, anche noi della Gerard siamo attenti a valutare il nostro impatto sull’ambiente. Mentre da un lato ci impegniamo a proteggervi dalle peggiori condizioni climatiche estreme, dall’altro siamo anche attenti affinché le nostre azioni nel campo della produzione, del trasporto e dell’installazione abbiano l’impatto più ridotto possibile sull’ambiente.

Prendiamo per esempio i trasporti. La compattezza e la leggerezza delle tegole Gerard e l’efficiente tecnica di imballaggio utilizzata fanno sì che in fase di trasporto siano necessarie minori risorse rispetto alla stessa quantità di tegole in calcestruzzo o di coppi. Le tegole non si rompono e gli scarti sono minimi sia nello spostamento che nell’installazione. Ed essendo le nostre tegole molto più leggere di quelle realizzate con materiali tradizionali, sono necessarie anche meno strutture di supporto. Il che significa, a sua volta, meno materiale e meno lavoro.

I tempi di installazione del tetto sono rapidi, il che significa meno viaggi da e al sito di installazione. In questo modo diventano davvero tante le opportunità per la Gerard di pesare molto meno sul nostro pianeta, dal trasporto alla consegna, fino all’installazione.

L’acciaio è riciclabile al 100% ed è il prodotto più riciclato al mondo. L’industria dell’acciaio ricicla questo materiale da 150 anni e attualmente la percentuale di riciclaggio dell’acciaio è del 25%. L’acciaio genera inoltre una quantità ridottissima di scarti di produzione, di fabbricazione, di demolizione e di scarti industriali. Più del 90% degli scarti industriali dell’acciaio commerciale viene riciclato e il contenuto medio di acciaio riciclato nell’acciaio prodotto dalla New Zealand Steel (NZS) è compreso fra il 10 e il 15%.

La NZS è l’unico produttore di acciaio al mondo a produrre acciaio da sabbia ferrosa, e ve ne sono vasti depositi nel territorio della Nuova Zelanda, sulla costa occidentale dell’Isola del Nord. Tutti i materiali usati nel processo di produzione della NZS provengono da siti interni alla Nuova Zelanda. Il processo di realizzazione end-to-end viene condotto interamente nel loro stabilimento di Glenbrook, a sud di Auckland. I loro prodotti sono quindi “Made in New Zealand” al 100%.



La NZS si affida a rigorosi processi e attività di sostenibilità. Può vantare la certificazione ambientale ISO 14001, è stata giudicata la migliore attività in materia di efficienza energetica da parte dell’ente internazionale The Hatch Report, e ha ricevuto il premio del Ministero dell’Ambiente per la riduzione degli scarti. L’acciaio resiste all’impatto dei terremoti. La manutenzione è minima e la progettazione può risultare estremamente efficiente a livello termico. Quando si tiene conto della sostenibilità, molti dei vantaggi dell’acciaio risultano ancora più evidenti.